Finederm

Crema gel ad azione snellente, drenante e modellante.

Finederm è un prodotto drenante e modellante a base di caffeina (3%) ed escina (0,5%) indicata come coadiuvante cosmetico per il trattamento delle adiposità distrettuali (accumuli di grasso localizzato), degli inestetismi da cellulite (compresa la pelle a buccia di arancia), della ritenzione idrica e dei danni da essa derivanti (edema degli arti inferiori, gambe gonfie e pesanti). La caffeina (o 7 metilteobromina, detta anche teina) è una sostanza naturale di origine vegetale (un alcaloide) che si trova nelle foglie, nei semi e nei frutti di oltre 63 specie di piante (tra le più note ricordiamo caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate). Chimicamente è una xantina (1,3,7-trimetilxantina) che oltre alle ben note attività stimolanti sul sistema nervoso centrale (l’assunzione di bevande contenenti caffeina tende ad eliminare la sonnolenza ed aumentare il livello di attenzione), possiede una spiccata attività lipolitica e termogenica. L’applicazione cosmetica della caffeina, opportunamente veicolata in profondità, stimola la mobilizzazione degli acidi grassi nel tessuto adiposo (azione lipolitica). In pratica la lipolisi è una successione di reazioni chimiche a catena attraverso le quali le sostanze grasse (trigliceridi) accumulate nelle cellule adipose vengono scisse in piccole componenti (acidi grassi liberi) che possono essere più facilmente eliminate dall’organismo. Attenzione: l’assunzione alimentare della caffeina non provoca significativi giovamenti al trattamento dell’adiposità distrettuale né della cellulite poiché la concentrazione di caffeina che si raggiunge nei distretti interessati (tessuto adiposo, derma) è tendenzialmente scarsa. L’escina (saponina triterpenica) è uno dei principi attivi contenuto nei semi dell’ippocastano. L’ippocastano (aesculus hyppocastanum) è una pianta originaria della Grecia settentrionale e dell’Asia occidentale, oggi coltivata. L’escina esercita una potente attività antiedemigena e antinfiammatoria: essa agisce come vasocostritore periferico sul microcircolo (e non solo) riducendo la permeabilità capillare (in pratica diminuisce il passaggio di liquidi dai capillari ai tessuti favorendo il drenaggio dei tessuti, con eliminazione dell’acqua in eccesso e delle tossine capaci anche di generare dolore locale, in particolare nella cellulite in stadi avanzati. L’efficacia legata all’utilizzo del fitocomplesso ippocastano nel trattamento della cellulite e dell’adiposità distrettuale, è dovuta proprio alla degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo con conseguente alterazione delle sue più importanti funzioni metaboliche. Coadiuvante cosmetico nel trattamento delle adiposità distrettuali (accumuli di grasso localizzati), degli inestetismi da cellulite (compresa la pelle a buccia di arancia), della ritenzione idrica (gambe pesanti) e dei danni da essa derivanti.